Zone Pedonali

In questa sezione troviamo tutte le informazioni relative al piano di pedonalizzazione previste dal Pgtu del centro storico del comune di Palermo.

Zone Pedonali
Via Vittorio Emanuele

L’istituzione nel luglio del 2015, della zona a traffico limitato (Z.T.L.) in via Vittorio Emanuele nel tratto da via Matteo Bonello a piazza Villena, ha consentito il miglioramento della qualità urbana e la realizzazione del percorso ad elevata tutela della pedonalità che  valorizza i complessi monumentali riconosciuti dall’UNESCO   patrimonio dell’umanità.

Il manufatto infrastrutturale, oltre alla semplice percorrenza,  ripensato come elemento compositivo e significativo del paesaggio urbano, ha riconsegnato alla collettività la vivibilità “soppressa”, per riaffermare il valore intrinseco della “passeggiata” e  del suolo che richiede  un intervento di riqualificazione della sede stradale più consono, le cui ipotesi progettuali e le scelte dei materiali, verranno presentate e discusse in tempi successivi.

Nella scelta progettuale il posizionamento delle panche ha tenuto conto della compatibilità tra l’uso carrabile riservato  e la zona ad elevata pedonalizazione/pista ciclabile e contribuisce al riordino funzionale e figurativo dell’immagine dell’ asse viario.

Piazza Sant'Anna

Via Maqueda nel tratto da Piazza Verdi a Piazza Villena

Si è cercato di recepire, laddove condivise, molte richieste degli abitanti che a differenza di quanto è avvenuto nella fase iniziale della pedonalizzazione, allo stato attuale  sono a favore della stessa.

Filo conduttore del progetto, è stato il pensare alla strada come elemento in continuo cambiamento, i cui usi e le cui pratiche, con il passare del tempo, daranno sempre più spazio al pedone,all’interno del processo di “riterritorializzazione” e  in un nuovo rapporto con il paesaggio urbano.

Il bordo della strada ridisegnato a partire dalla riconfigurazione della sede  stradale  esistente, con l’inserimento della pista ciclabile e la  conseguente diminuzione della sezione carrabile,  risulta modulato dalle  panchine e alternato  dalla sequenza di fioriere e cestini porta rifiuti